Piscine naturali di Arredelusu

Flumendosa ~ Barbagia di Seulo

Percorrendo il ponte panoramico che da Seulo porta a Gadoni, alto ben 110 metri e che unisce i due ripidi pendii, possiamo ammirare dall’alto le piscine della località sottostante chiamata “Arredelusu”, una delle tante della grande ansa del Flumendosa. Oltre il ponte, svoltiamo al bivio sulla sinistra e percorrendo la vecchia strada sterrata scendiamo verso una vallata sempre verdissima anche in tempo di siccità. Superati alcuni fertilissimi orti, parcheggiamo l’auto nei pressi del vecchio ponte di ferro. L’esplorazione inizia dalla piscina più a monte; per arrivarci si passa in alcuni incantevoli e stretti viottoli tra ciottoli di varia grandezza, creati dai frequentatori della zona spostando i ciottoli più grandi ai lati fino ad ottenere una stradina dal fondo quasi piatto in modo da poter accedere più agevolmente alla spiaggetta. Vicino alla riva, alcuni muretti a secco creati con i sassi più grandi fungono da panchine. Il paesaggio che ci accoglie é incantevole, emozionante e surreale, da lasciarci senza fiato! La profonda e stretta gola rocciosa scavata dallo scorrere del Flumendosa, incastonata tra pendii verdi, molto ripidi e a forma di “V”, lascia spazio ad un laghetto verde, ciottoloso e poco profondo. La montagna sullo sfondo e le bianche pareti rocciose si riflettono nel laghetto dalle acque calme, verdi e cristalline. Regna una pace e un silenzio quasi assoluto, interrotto solo dal rumore di un’auto che passa sul ponte. Il fiume prosegue più a valle con altre piscine e cascatelle, tutte molto interessanti da esplorare; un’altra località particolarmente suggestiva è sicuramente quella di “Is Caddaias” esplorata in un video precedente.

UN PO DI STORIA:
Ho conosciuto questa località da bambino tra la fine degli anni ’80 e i primi anni ’90, oltre 25 anni fa, ed era molto diversa da oggi. La grande vasca è ancora li, ma subito dopo c’erano alcune piscinette profonde mezzo metro intervallate tra loro da dei muretti a mo’ di “dighe” tra una sponda e l’altra, zona ideale per famiglie con bambini. Enormi alberi al centro della vallata ( dove ora vediamo i vialetti e più a valle ) facevano ombra ai bagnanti accaldati ad Agosto e alle auto in sosta, parcheggiate molto più vicino di dove si può arrivare adesso. Poi, qualche anno fa, arrivò una piena più violenta delle altre; lessi sui giornali che la protezione civile fece evacuare le sponde del fiume perche dovettero aprire le dighe nella parte alta del Flumendosa, erano troppo piene; quella piena cambio per sempre il volto del fiume. Spazzo via tutto, piscinette, muretti e alberi lasciando solo una distesa di pietre e ghiaia, riempiendo di detriti alcune piscine profonde e creandone altre in altri punti. Più a valle Is Caddaias, altra incantevole località, subì grossomodo la stessa sorte; la piscina oltre le cascate, molto più profonda in passato, si riempi di detriti e parte alcune delle rocce dove scorre la cascata furono portata via dalla furia delle acque, cambiandone per sempre il suo volto. Il fiume cambia sempre, di piena in piena, non è mai lo stesso.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Rate and write a review

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *